Ecco cosa fare e cosa vedere a Delft in Olanda, una piccola perla dei Paesi Bassi e patria di Vermeer, a solo un’ora di treno da Amsterdam.

Cosa vedere a Delf

Delft si trova nell’Olanda Meridionale (Zuid Holland), a circa un’ora di treno da Amsterdam e a pochissimi minuti dal centro di Rotterdam, poco distante anche da Utrecht e dalla città dell’Aia, per cui è possibile raggiungerla e visitarla in una permanenza di qualche giorno nei Paesi Bassi.
Si tratta di una città storicamente importante in quanto a Delft si legano personalità importanti della storia e dell’arte, da Guglielmo d’Orange (Padre della Patria), che guidò i Paesi Bassi all’indipendenza dalla dominazione spagnola e che a Delft fu ucciso nel 1584; a Jan Vermeer, famoso pittore del Secolo d’Oro, autore della “Monnalisa d’Olanda”, “La Ragazza col Turbante”, che tutti abbiamo in mente grazie anche al romanzo di Tracy Chevalier e al film di Peter Webber: “La Ragazza con l’orecchino di perla”.

Ecco quindi alcune cose da poter vedere a Delf in Olanda in un giorno.

Café Uit de Kunst

Si tratta di una caffetteria e shop davvero speciale: il locale, arredato come ci si trovasse a Parigi, con tavolini in legno, panche e stampe art decó, è rinomato per la sua torta di mele con crema, una vera squisitezza, soprattutto quando appena sfornata.
Annesso alla caffetteria c’è anche uno shop, dove poter acquistare qualche capo cucito a mano e, nella bella stagione, c’è anche la possibilità di gustarsi un buon caffè all’aperto, in uno dei tavoli affacciati sul canale.

Voor de Kunst

Un’altra cosa da vedere a Delf è senza dubbio quello che è stato riconosciuto come il più piccolo museo del Mondo. Si tratta di una vecchia cabina telefonica che è oggi diventata uno spazio espositivo che dà la possibilità a giovani artisti locali di condividere col mondo le proprie opere. Ogni mese una nuova opera di arte contemporanea viene allestita nello spazio ridotto della cabina, dando a turisti e passanti la possibilità di godere di qualcosa di bello in un luogo inaspettato ed altrimenti destinato ad essere dimenticato dal tempo.

Museo Prinsenhof Delft

Il Museo Prinsenhof, ospitato in quello che fu il Palazzo del Principe e dove fu assassinato Guglielmo I d’Orange (il Taciturno) nel 1584, è una delle attrazioni più importanti della città, in cui poter conoscere di più sulla storia di Delft e delle personalità grandiose che hanno dato lustro alla “piccola Amsterdam”.

Oude Kerk – La Chiesa Vecchia

Un’altra cosa  da vedere a Delf è la Oude Kerk, la Chiesa Vecchia: si tratta della più antica Chiesa della città. Questa la si può riconoscere da lontano per via del suo affascinante campanile storto che svetta per circa 75 metri. Si tratta sicuramente di una cosa da vedere in una permanenza in Olanda.
La Chiesa Vecchia ha origini che risalgono al Medioevo, ma fu poi rimessa in piedi e completamente restaurata alla fine del XVIII secolo, dopo il grande incendio del 1536 che l’aveva danneggiata. Particolare della Chiesa è la Torre, chiamata in modo scherzoso: “Gianni lo storto”. Fu cotruita sul vecchio canale nel quale scorreva il Delf (da cui il nome della città), e per via del suo peso iniziò a inclinarsi già agli inizi dei lavori. La sua struttura fu poi stabilizzata, ma ancora oggi regala a Delft uno scenario particolare e suggestivo. Anche la Oude Kerk fa parte dei luoghi legati alla figura di Vermeer: è qui che è sepolto, infatti, il corpo dell’artista olandese, “La Sfinge di Delft” come fu anche ribattezzato Vermeer, per via del mistero che fino al XIX secolo ancora aleggiava intorno alla sua figura. Bellissime le 27 vetrate colorate della chiesa, che raccontano passi biblici e fungevano da opere didascaliche per avvicinare i fedeli alle storie e agli insegnamenti raccolti nella Bibbia.

Municipio di Delft

Il Municipio di Delft svetta dal 1620 in Piazza Markt, opera dell’architetto Hendrick de Keyser e oggi una delle costruzioni più iconiche della città. L’Edificio in stile rinascimentale domina il lato sud della piazza centrale di Delft. Il Municipio è il luogo in cui Vermeer prese in sposa Catharine Bolnes e dove ancora oggi i cittadini di Delft scambiano la loro promessa di matrimonio.

Centro Vermeer

E’ il luogo che più di tutti vi trascinerà nel fascinoso e intrigante mondo di Vermeer. Qui potrete ammirare tutte le 37 opere realizzate dal Maestro della Luce, riprodotte nelle dimensioni originali e allestite nelle sale principali del Museo. Potrete scoprire anche il significato dei tanti simboli nascosti nei dipinti dell’artista e lo stretto rapporto che lo legava alla città. La visita non si esaurisce all’interno del Centro. Grazie a un tour guidato, potrete completare la visita, esplorando altri luoghi importanti della vita di Vermeer, come la casa in cui si era trasferito dopo le nozze.

Royal Delft – Ceramiche di Delft

Una delle cose più belle e caratteristiche che vi capiterà di vedere a Delft è la presenza di tanti negozi e laboratori di artigianato in cui vengono prodotte le famosissime ceramiche di Delft (Delftware). La Cermica blu di Delft ha origini antiche ed ha una storia speciale da raccontare.
Sull’esempio delle porcellane anticamente prodotte in Cina, gli olandesi presero ispirazione per la lavorazione di ceramiche dipinte con una caratteristica colorazione blu cobalto che è oggi riconosciuta universalmente come “Blu di Delft”. Dal XVI secolo a Delft vengono prodotte ceramiche di alta qualità, esportate in tutto il mondo. Delle 33 fabbriche di ceramica presenti un tempo a Delft, oggi ne resta solo una, la Fabbrica Reale di porcellana di Delft (De Koninklijke Porceleyne Fles). Potrete visitare questo luogo unico nel quale ancora vengono prodotti piatti, tazzine, maioliche e opere d’arte dipinte di blu secondo l’uso tradizionale e osservare da vicino gli artigiani a lavoro. Potete anche prendere parte a uno dei workshop e dipingere il vostro vaso con linee e ghirigori blu, decorare in stile marinaro maioliche e piastrelle, dipingere dei piatti con il vostro segno zodiacale o, se proprio siete in gamba, riprodurre su ceramica “La stradina di Delft”, il celebre dipinto di Vermeer.