Lione, città vivace e colorata, nasce alla confluenza dei fiumi Rodano e Saona e sarà capace di conquistarvi sin dal primo momento. Sulla penisola di detriti che proprio qui si sono accumulati nel tempo, la Presqu’Ile, oggi sorge il centro storico, rinascimentale e bellissimo, che è Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.

Cosa vedere a Lione in Francia

Place des Terreaux

Cuore pulsante della città, proprio al centro della Presqu’ile, questa piazza ampia, elegante e raffinata, è un punto di snodo e di riferimento fondamentale, tanto per i cittadini quanto per i turisti. Sulla piazza potrete ammirare la splendida fontana ottocentesca di Bartholdi, l’Hotel de Ville, e cioè il palazzo del Municipio, e il seicentesco edificio che ospita il Museo di Belle Arti. Trovate il tempo di visitare questo museo: Renoir, Monet, Perugino, Guido Reni e Cézanne sono solo alcuni degli artisti esposti.

Place des Terreaux

E se si parla di cinema, Lione è una città dalla quale non si può prescindere: in quella che fu la casa della famiglia Lumière, quartiere Montplaisir, oggi sorge l’Institut Lumière, tappa obbligata per gli amanti della settima arte.
Si tratta senza dubbio di una cosa da vedere a Lione con i bambini perchè si tratta di un centro di documentazione e insieme un luogo di ricordi. Qui è custodito un vero e proprio tesoro, un patrimonio ricchissimo di film, foto e documenti che, per il loro grande valore storico, sono stati inseriti nel registro della Memoria del mondo dell’UNESCO.

Cattedrale di Sant Jean

Una cosa da vedere a Lione in Francia è senza dubbio questo gioiello dell’architettura religiosa: la Cattedrale di Sant Jean, dedicata a Saint-Jean-Baptiste e a Saint-Étienne, bellissima e preziosa nel suo mix perfetto tra lo stile gotico della facciata, delle navate e delle vetrate e quello romanico dell’abside e del coro. L’esterno è ricco di decorazioni e ne resterete affascinati. All’interno, l’orologio astronomico è uno dei più antichi d’Europa. La chiesa è aperta tutti i giorni e l’ingresso è gratuito.

Opéra Nouvel

Uno degli edifici simbolo di Lione è l’Opéra Nouvel. Si tratta di una cosa da vedere a Lione con i bambini per la sua sofisticata facciata ottocentesca, in stile neoclassico, si mescola alla perfezione con il foyer moderno dell’interno e con il tetto in vetro, per un risultato davvero d’eccezione. Ammirate l’esterno del teatro ma, se riuscite, organizzatevi per vedere uno spettacolo: l’Opéra National de Lyon garantisce una programmazione ricca e varia, che spazia dal balletto alla musica lirica, in ogni periodo dell’anno.

Basilica di Notre-Dame de Fourvière

Imponente, regale, monumentale: la Basilica di Notre-Dame de Fourvière è visibile da ogni angolo di Lione e regala, al contempo, scorci bellissimi e suggestivi sulla città, grazie alla sua posizione privilegiata sulla collina di Fourvière, che potrete raggiungere a piedi o a bordo della funicolare. Divertitevi a rintracciare gli elementi architettonici romanici e bizantini e ammirate la ricchezza di particolari, specie all’interno: sarete letteralmente abbagliati da mosaici, affreschi, ori e marmi pregiati. Lo spettacolo è garantito!

Museo delle Confluenze

Si tratta senza dubbio di un’altra cosa da vedere a Lione con i bambini. Nel luogo della confluenza dei due fiumi lionesi sorge un Museo unico al Mondo, che racconta di confluenze e di mescolanze tra saperi e discipline. Simbolismi fortissimi all’interno di una struttura moderna in vetro e metallo: qui dentro si racconta nientemeno che l’umanità, si ripercorre il viaggio dell’uomo attraverso il tempo e lo spazio, mescolando scienza, etnologia, mito, storia e natura. Vi avvisiamo subito, uscire non sarà un’impresa semplice ma questo è davvero un posto da non perdere!

I traboules

La storia dei traboules, dal latino “trans ambulare” (passare attraverso), risale al periodo rinascimentale, quando il comune di Lione volle dare la possibilità, ad alcuni architetti, di mostrare la loro bravura: Philibert Delorme allora costruì un passaggio in Rue Juiverie che metteva in collegamento due palazzi. E da qui, da questo primo passaggio coperto, nacquero i tipici traboules lionesi, con un intento chiaramente pratico al quale si aggiunse solo in seguito quello estetico. Non tutti i passaggi sono transitabili oggi, quindi informatevi con anticipo: buona passeggiata.

Cosa vedere a Lione: Festival delle Luci

Andate in città, se potete, in concomitanza con la Fête des lumières, un evento imperdibile che si tiene in concomitanza dell’8 dicembre per 4 giorni, in occasione della celebrazione della Vergine Maria: la città si veste di luci e colori sfavillanti e le creazioni luminose sono davvero tantissime, una più bella dell’altra. Le strade e le piazze si riempiono di turisti e l’atmosfera, frizzante e gioiosa, è perfetta per un weekend originale, senza andare troppo lontani da casa.

I Bouchons

Potete dire di aver vissuto davvero Lione solo dopo una cena in uno dei tipici bouchons: in queste trattorie tipiche respirerete un’atmosfera autentica e casalinga e gusterete piatti della tradizione, rigorosamente preparati con i migliori ingredienti della zona. Inutile dire che cortesia e accoglienza sono servite insieme ai pasti gustosi e prelibati e a vini che, nemmeno a dirlo, sono eccellenti, come in quasi tutta la Francia. Convivialità e condivisione con i vostri amici faranno il resto: buon appetito.

Rue du Boeuf

Sempre nella zona centralissima della Vecchia Lione, perdetevi tra le stradine intricate e i vicoli che sanno di magia, per assaporare la quotidianità di questa cittadina. Prima fra tutte, esplorate Rue du Boeuf, in cui riscoprire l’artigianato locale grazie alle mille botteghe e agli atelier di artisti e tessitori: la seta qui ha un’importanza particolare e qui potrete avvicinarvi a questo mondo interessante, curiosare tra i segreti della produzione e acquistare il souvenir perfetto per gli amici rimasti a casa!

Anfiteatro Romano

Fondata dai Romani col nome di Lugdunum, riscoprite le origini di Lione con l’Anfiteatro Romano, forse il più grande e suggestivo di tutta la Gallia: anche se questo teatro lo si può ammirare solo dalla strada perché, per motivi si sicurezza, è chiuso al pubblico, vi consigliamo di visitare comunque tutta la zona archeologica della collina di Fourvière, perché le sorprese sono garantite, e lo splendido Museo della Civiltà Gallo-Romana: sarà come fare un salto nel passato.

Mercato di Les Halles

E per vivere intensamente una città, lo sapete, bisogna esplorarne le piazze e i mercati. Il mercato coperto di Les Halles è il più famoso, si estende su tre piani e qui potrete trovare davvero di tutto: specialità regionali tipiche, vini, dolciumi, foie gras e formaggi francesi. Sono molti anche i punti di ristoro, in cui magari approfittare per una pausa golosa o per un pranzo.

Parc de la Tete d’Or e Giardino Botanico

Il Parc de la Tete d’Or è tra i più grandi parchi urbani della Francia e senza dubbio una delle cose da vedere a Lione con i bambini. Il suo nome deriva da un’antica leggenda che racconta della sepoltura, proprio qui, di una testa d’oro. Passate di qui per ristorarvi dopo tutte queste tappe: godetevi la natura rigogliosa, la fauna ricca che la popola e la calma delle rive del lago. Andate alla ricerca del roseto internazionale, che vanta moltissime varietà e che in primavera garantisce spettacoli unici di colori e profumi, e poi fate un salto al Giardino Botanico, vi assicuriamo che vale la deviazione, con le sue serre in cui poter ammirare una gamma vastissima di specie uniche di flora mondiale.

Il Muro dei Lionesi

Questo è un posto un po’ particolare, molto caro ai lionesi: la facciata di un intero palazzo è affrescata con scene di vita cittadina, che racconta davvero molto di quel che vedrete o leggerete sulle guide turistiche. Si trova nella Presqu’Ile, in Rue de la Martinière, e vi stupirà: vedere l’Imperatore Claudio accanto a Joseph-Marie Jacquard, l’inventore del tessuto che porta il suo nome, o ancora ai fratelli Lumière, vi farà ricordare di quanto questa cittadina sia stata e sia tutt’ora influente e importante in diversi ambiti. E fate un salto anche al Red Footbridge, tra i ponti più famosi del Mondo, per godere di una bella vista sulla città.